Tu sei qui

Gazzetta delle Medie

Argomenti (tag): 

LA GAZZETTA DELLE MEDIE

IL CONTESTO

L’I.S.di I grado “Petrarca-Padre Pio” nasce da due scuole inserite in un contesto socio-culturale dalle molteplici sfumature, ma molto simili caratterizzate da una comunione di intenti e dal condividere le pregresse esperienze. La necessità di conoscere e analizzare con sempre maggiore penetrazione la realtà locale, i suoi meccanismi di azione-reazione, ma anche il capire, e quindi cercare di rimuovere, i disagi formativi alla base di una parte di essa sono la priorità assoluta di tutta l’azione didattica. Obiettivo fondamentale della scuola è “formare, aprire e valorizzare” all’insegna del rispetto della persona, dell’ambiente e delle regole. Una scuola capace di educare attraverso l’esempio, di raccontare ancora i valori della tradizione, di sottolineare la bellezza e la necessità della diversità, di favorire l’integrazione, di aprirsi al futuro.  Un’attenzione particolare viene data, naturalmente, anche al problema della dispersione scolastica, nonché agli alunni con problemi di inserimento e/o di apprendimento senza, per questo, trascurare le “eccellenze” che trovano nella nostra scuola una risposta alle loro esigenze.

PREMESSA

La costruzione di un giornale rappresenta una delle attività più avvincenti per i ragazzi e allo stesso tempo una delle più ricche di potenzialità formative. Attraverso la redazione di un giornalino si vuole rendere i ragazzi protagonisti di un’attività motivante e finalizzata alla comunicazione, in cui l’atto dello scrivere viene ad assumere un reale significato comunicativo e dove il docente si limita spesso al ruolo di guida e facilitatore. 
Oggi le nuove tecnologie ci offrono l’opportunità di riproporre e rinnovare questa attività collettiva incrementandone l’aspetto cooperativo e comunicativo e s'inserisce in un progetto più ampio che prevede l'uso sempre più diffuso dei mezzi informatici e multimediali come computers , scanner, fotocamera digitale e stampante.
Inoltre, esso è un’importante occasione di educazione sociale, sia per i contenuti stessi di cui si viene a parlare sia per l’attività in sé. Una redazione scolastica ha per se stessa una natura “sociale”, non solo perché il prodotto è destinato ad essere letto da altri, ma anche per le caratteristiche proprie del lavoro da svolgere: il prodotto finito richiede la collaborazione di tutti.
E’ uno strumento estremamente valido, perché offre agli studenti l’opportunità di leggere il proprio presente, di esprimersi, di comunicare dentro e fuori l’habitat scolastico.
Il giornalino scolastico può essere concepito come attività interna di una classe o come espressione del lavoro comune di diverse classi che seguono l’input di chi lo dirige. In entrambi i casi sarà necessaria un’organizzazione del lavoro di redazione svolto a turno da gruppi differenti.
La realizzazione de “La Gazzetta delle medie” coinvolgerà in modo trasversale tutte le classi e tutte le discipline proprio per gli svariati argomenti di cui si occuperà. Inoltre, le nuove tecnologie offriranno un contributo fondamentale alla sua realizzazione. 

IL PROGETTO COINVOLGE

•    Tutti gli alunni di tutte le classi della scuola e in particolare gli alunni delle classi seconde e terze, selezionati tra gli studenti più brillanti della scuola che si mostrano particolarmente motivati verso l’attività e che faranno parte della redazione. Tale gruppo, al suo interno si dividerà in sottogruppi al fine di gestire la redazione delle diverse rubriche e articoli;

•    la docente di Lettere che coordinerà il progetto e fungerà da Direttore Responsabile del giornale, oltre che da tutor. Inoltre, terrà inizialmente degli incontri preparatori su cosa è un giornale, come fare ricerca e scrivere un articolo, scelta dell’argomento e sull’uso del programma per l’impaginazione.
•    Giornalisti locali, in base alla loro disponibilità 

FINALITA’

•    Contribuire alla formazione di cittadini informati, responsabili e capaci di pensiero critico e propositivo; lettori attenti della realtà scolastica e territoriale circostante in continuo dialogo con il territorio, capaci di orientarsi nella complessità del presente e nella comprensione di alcuni problemi fondamentali del mondo contemporaneo;

•    Promuovere l’uso di conoscenze e abilità utili a padroneggiare in modo corretto diversi tipi di linguaggio mediale in modo creativo e collaborativo, con particolare attenzione alle tecnologie informatiche e alle nuove possibilità offerte dal web.
•    Dare voce alle esigenze dei ragazzi, al loro pensiero ascoltandone le attese
•    Imparare a cooperare gestendo le conoscenze del gruppo e approfondendole per realizzare un progetto comune.

OBIETTIVI

•    Recuperare le abilità di base trasversali a tutte le discipline come lettura, comprensione e rielaborazione di un testo;

•    Stimolare la creatività e l’espressività degli studenti per permettere l’utilizzo delle proprie competenze in contesti multidisciplinari; 
•    Favorire la lettura, la scrittura ed altre forme di espressione come processo comunicativo; 
•    Promuovere attività di gruppo, sia di ricerca che di approfondimento autonomo su diverse tematiche;
•    Promuovere una propria identità culturale sul territorio;
•    Stimolare e motivare attitudini ed esperienze formative dal punto di vista psico – evolutivo (favorire l’interazione e la socializzazione tra alunni, promuovere le dinamiche relazionali tra docenti e allievi e responsabilizzare l’allievo);
•    Sviluppare l’azione didattica in direzione della interdisciplinarità;
•    Conoscere e saper utilizzare vari strumenti e linguaggi;
•    Implementare l’uso didattico del computer nel quotidiano;
•    Rendere visibili, documentabili e comunicabili il vissuto didattico degli alunni, dei docenti e dell’istituto;
•    Implementare negli alunni un uso intenzionale della scrittura finalizzata alla creazione di un media alla loro portata;
•    Favorire lo sviluppo della competenza comunicativa anche attraverso  l'uso integrato del codice verbale e del codice iconico – grafico; 
•    Conoscere e comprendere le diverse funzioni dei mezzi di comunicazione e delle TIC
•    Uso costruttivo, creativo e critico, a scopo didattico, delle TIC.

CONTENUTI

Durante il corso saranno distribuiti materiali cartacei, contenuti multimediali, tutorial, esercitazioni, già esistenti o realizzati ad hoc relativamente ai seguenti contenuti:

•    Breve storia del giornale;
•    Struttura di un giornale;
•    Gli articoli;
•    Analisi dei titoli;
•    Struttura di un articolo (le 5 W);
•    Struttura delle sezioni interne di un quotidiano;
•    Glossario di termini giornalistici;
•    Il Menabò (organizzazione dell’impaginazione tra testo e immagini);
•    Publisher.
•    Come fare una ricerca sul web
•    Scrivere su un sito

METODOLOGIA

Verrà svolta un’indagine preliminare dai Cdc per valutare il grado di diffusione e conoscenza delle tecnologie informatiche tra gli alunni, abitudini e modi d’uso. I dati raccolti saranno utilizzati per programmare le attività da svolgere ed adeguarle al livello dei ragazzi e delle ragazze coinvolti nel progetto. 
Gli alunni lavoreranno prevalentemente a piccoli gruppi; si cercherà di affiancare alunni meno esperti ad alunni più esperti per favorire il lavoro cooperativo e lo scambio di conoscenze.
Ai fini di un corretto sviluppo delle capacità, che costituiscono l’obiettivo del progetto, verranno alternati momenti teorici (lezioni frontali) e pratici (didattica laboratoriale); utilizzando le seguenti metodologie: cooperative learning, peer-teaching, ricerca-azione, problem solving.
Il corso seguirà la logica di diverse forme di apprendimento:
•    Apprendimento collaborativo ossia la modalità di apprendimento che si basa sulla valorizzazione della collaborazione all’interno di un gruppo di allievi.
•    Apprendimento cooperativo ossia la modalità di apprendimento che si basa sull’interazione all’interno di un gruppo di allievi.
La redazione sarà composta da:
•    Giornalisti: il compito di questi sarà la composizione di articoli di vario genere 
•    Correttori di bozze: il loro compito è quello di correggere errori di battitura, errori grammaticali, ecc….
•    Segretaria e ufficio stampa: il loro compito sarà quello di raccogliere gli articoli secondo gli argomenti trattati
•    Addetti alla parte informatica: alunni che si occupano dell’impaginazione
•    Curatori di immagine, fotografia, che si occuperanno di raccogliere o realizzare immagini fotografiche e/o fumetti per arricchire il giornalino
I gruppi di redazione potranno consultarsi e confrontarsi in modo continuativo e costante fra loro e con il docente.
 

STRUMENTI 

•    Libri di testo. Materiale cartaceo, quotidiani e riviste
•    Computer e internet
•    LIM
•    Fotocamera digitale
•    Smartphone

Sito realizzato e distribuito da Porte Aperte sul Web, Comunità di pratica per l'accessibilità dei siti scolastici, nell'ambito del Progetto "Un CMS per la scuola" - USR Lombardia.
Il modello di sito è rilasciato sotto licenza Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported di Creative Commons.

CMS Drupal ver.7.41 del 21/10/2015 agg.23/12/2015